Come promuovere un libro: 15 pratiche fai da te per aumentare le vendite di libri online

I libri sono uno dei prodotti più venduti online, ma, a meno che non siate uno degli autori di best seller del New York Times, non è semplice riuscire a vendere più di qualche unità. Che sia tempo di smettere di scrivere? Non pensateci nemmeno! Se vi state chiedendo come promuovere un libro e aumentare le vendite siete nel posto giusto: ecco 15 efficaci suggerimenti di marketing da mettere subito in atto per iniziare la scalata al successo.

Non siete autori affermati. Non avete un addetto stampa. E i vostri numeri su Amazon lasciano parecchio a desiderare. Ma non è un buon motivo per abbandonare il sogno di diventare scrittori.

Non importa che genere di libro avete scritto (o pensate di scrivere): ci sono molti modi per raggiungere il vostro pubblico. Tutte le soluzioni fai da te presentate qui di seguito sono low cost o a costo zero e ognuna funziona a modo suo. Una, o più di una, potrebbero essere perfette per voi.

15 idee possono sembrare troppe, ma ricordate che non dovete fare tutto. Mettete in pratica una cosa alla volta. L’autore ed editore Michael Wiese ha scritto e promosso libri di successo per oltre trent’anni, e ciò che dice a tutti i suoi autori è: “Vendi un libro alla volta”.

Invece di provare a vendere il vostro libro a centinaia di sconosciuti, cercate quella persona che ha bisogno proprio del vostro libro. Proponetele il libro. E ricominciate da capo.

In questo modo, più lentamente di quanto vorreste, ma più velocemente di quanto pensiate potreste diventare autori di bestseller.

1.Anticipare i tempi

Gli step fondamentali per la promozione di un libro cominciano ben prima della fase di scrittura. Tre anni (sì, avete letto bene, TRE anni) prima della pubblicazione cominciate, se possibile, a costruire un network di sostenitori e recensori. Tenete in considerazione tutti coloro che incontrate mentre scrivete o fate ricerche per il libro. E prestate particolare attenzione (prendendo anche appunti) a chi dimostra un genuino entusiasmo per voi e per il vostro progetto.

Mentre portate avanti il lavoro restate in contatto con queste persone. Mandate un’email di tanto in tanto, mantenete il rapporto via social network come LinkedIn e Facebook.

Nei momenti cruciali (la firma di un contratto con un editore, la fine della stesura del manoscritto, l’arrivo della prima copia stampata del libro) potreste invitare le persone più rilevanti a un party per celebrare l’evento. E nel corso della serata potreste leggere qualche estratto e rispondere ad eventuali domande sul progetto.

2.Contribuire ai web forum

Ogni settore ha uno o più forum conosciuti e frequentati dalle persone interessate all’argomento. Trovateli e iscrivetevi.

Date un vostro contributo, fornite consigli e indicazioni, offritevi di dare aiuto ad altri. E ricordate di mettere un link al vostro blog o sito web nella firma. Quando avete anche un titolo definitivo, aggiungete anche quello.

3.Aprire un blog

Quando siete ancora nella fase di documentazione e ricerca per la vostra opera prima, aprite un blog. Ogni giorno aggiungete 120-130 parole con informazioni utili o di ispirazione per chi è nel vostro campo. Provate a creare un luogo virtuale genuinamente utile e sviluppatelo nei 12 mesi successivi.

scrivere blog

4.Scrivere un libro degno di nota

Impegnatevi per scrivere un libro straordinario. E se non lo è, lavorateci finché non lo diventerà. Date il manoscritto a dieci amici e chiedete un’opinione sincera. Trovate un editore valido e pagatelo per editare il vostro manoscritto. Revisionate. Ricominciate da capo.

Non fermatevi finché chi legge non reagirà con frasi come: “Lo adoro! Questo libro è fantastico!” (e se chi legge e vostra madre, non fa testo).

Un libro degno di nota genererà un passaparola spontaneo che vale più di mille pubblicità a pagamento. Una persona lo legge e lo consiglia ad un amico, che a sua volta lo consiglierà ad altri amici, e così via potenzialmente all’infinito. Questa è la migliore forma di promozione in assoluto.

5.Attitudine positiva

Pensate alla promozione del libro come una forma di storytelling. La storia che state raccontando riguarda il perché avete scritto il libro, come può aiutare gli altri, e quali vantaggi porterà al mondo la vostra opera.

Se sviluppate un’attitudine positiva nei confronti della promozione del libro le persone se ne accorgeranno. E vi premieranno. Alcuni scrittori soffrono l’attività di marketing. Sembra che dicano: “Sono uno scrittore. Il marketing è il lavoro dell’editore. Promuovere il mio libro non è mia responsabilità.”

Sfortunatamente, a meno che non siate Stephen King o Wilbur Smith, l’editore non avrà budget per promuovere il vostro libro. Se non lo promuoverete voi, non lo farà nessun altro.

6.Creare un kit stampa

Il vostro media kit dovrebbe includere:

  • Biglietti da visita professionali con la copertina del libro bene in vista su un lato e le informazioni di contatto sull’altro. Non pensate neanche per un momento di stamparli in casa. È il momento di investire su voi stessi, non di risparmiare.
  • Una foto in primo piano scattata da un fotografo professionista o da un talentuoso amatore. Fondo neutro, buona illuminazione e sguardo scintillante.
  • Una biografia di 100-150 parole. Lo scopo principale di questo testo è quello di far capire al lettore perché siete l’unica persona veramente qualificata per aver scritto quel libro.
  • Un’anteprima del libro: un singolo foglio con la copertina plastificata su un lato e la descrizione del libro sull’altro. Nel testo includete qualche commento e/o raccomandazione di amici e colleghi.

7.Book pitch

Provate a scrivere almeno tre modi diversi per lanciare il vostro libro: da 10 secondi, 30 secondi e 60 secondi. Quando qualcuno vi chiede di cosa parla il vostro libro, rispondete con il pitch da 10 secondi. Se vi sembrerà interessato, avrete già pronto un pitch più lungo per approfondire.

Fate pratica con gli amici finché non vi diranno che i pitch funzionano.

8.Sito web

Con l’avvicinarsi della data di pubblicazione, costruite un sito web completo di:

  • Blog in cui scrivete aggiornamenti, correzioni, e risposte ai commenti e ai suggerimenti dei lettori. Questo blog potrebbe diventare la base di partenza per la seconda edizione del libro.
  • Capitoli estratti dal libro.
  • Un link per acquistare il libro su Amazon o eBay.
  • Il kit stampa (vedi punto 5).
  • Recensioni del libro e fascette.
  • Il programma delle vostre apparizioni in pubblico: librerie, conferenze, eccetera.
  • Informazioni di contatto.

In alternativa, potreste decidere di gestire autonomamente le vendite, senza appoggiarvi a marketplace esterni, ma avviando un vero e proprio ecommerce. Se volete approfondire la questione: Come aprire un negozio online nel 2017: guida pratica. E se vi sembra troppo complesso, scriveteci liberamente per un consiglio o una consulenza.

9.Recensioni individuali

Sei mesi (se possibile meglio nove) della comparsa del libro sugli scaffali delle librerie, cominciate a chiedere recensioni e soffietti (le frasi che si leggono sulle fascette o nella quarta di copertina). Inviate una bozza cartacea del libro o, in mancanza d’altro, un PDF con i primi due capitoli, il piano dell’opera e la vostra bio.

Non abbiate paura di avvicinarvi ai “grandi nomi” del vostro campo. Chiedete recensioni e soffietti: chi è particolarmente impegnato potrebbe avere tempo per scrivere solo qualche riga.

Una nota sui PDF: consultate l’editore sulla politica delle copie destinate ai recensori. Molti editori non permettono di inviare un PDF con l’intero libro perché temono che possa essere rubato.

10.Scrivere articoli

Ogni campo ha i suoi siti web e magazine di riferimento che in qualche modo entrano in relazione con il soggetto del vostro libro. Trovateli. Una volta che sapete dove sono, guardate cosa c’è al loro interno e cercate di capire quale si rivolge al vostro pubblico di riferimento. Contattateli e proponete degli articoli che potrebbero essere interessanti per i loro lettori.

Programmate la pubblicazione degli articoli vicino alla data di apparizione del libro nelle librerie o su Amazon. Per esempio, se il libro uscirà in libreria o su Amazon a metà giugno, programmate gli articoli per luglio, agosto e settembre.

Ricordate di inviare gli articoli con largo anticipo, perché alcuni magazine hanno tempistiche redazionali lunghe, anche di 3-6 mesi. Negli articoli menzionate il titolo del vostro libro e inserite un link ad Amazon per acquistarlo direttamente.

11.Recensioni da magazine online e offline

Chiedete recensioni anche a magazine online e offline del vostro campo. Alcuni potrebbero mercanteggiare, offrendovi una recensione in cambio della scrittura di un articolo.

recensioni magazine

12.Ottenere 20 recensioni su Amazon

Le recensioni su Amazon sono incredibilmente efficaci. Tutti, dagli acquirenti agli editori, le leggono.

Il vostro obiettivo è quello di ottenerne almeno 20. Contattate tutti quelli che conoscete e chiedete di lasciare un’opinione onesta sul vostro libro. Se sono d’accordo, inviate loro una bozza del libro, una copia promozionale o un PDF con il piano dell’opera, due capitoli e la vostra bio.

Anche i Top Customer Reviewers di Amazon sono una fonte di recensioni valide. Trovate chi recensisce libri nel vostro ambito, contattateli e dite loro che avete un libro che potrebbe essere di loro interesse e che vi farebbe piacere avere una loro recensione. Se rispondono, inviate una bozza o una copia promozionale.

13.Farsi menzionare nelle email

Cercate le organizzazioni nel vostro campo che inviano grandi volumi di email e provate a fare in modo che inseriscano una recensione del vostro libro nelle email o nella newsletter.

Se poi avete la fortuna di avere un vostro database di email e un briciolo di dimestichezza con l’email marketing, potreste anche pensare di mettere in atto una campagna ad hoc per promuovere il vostro libro.

14.Intervenire nelle conferenze

In qualità di autori pubblicati, avete tutte le carte in regola per parlare nelle conferenze di settore. Contattate gli organizzatori almeno sei mesi prima. All’inizio è probabile che dovrete registrarvi e pagare una quota per poter intervenire come speaker. Quando sarete più conosciuti la situazione potrebbe rovesciarsi: saranno loro a cercarvi e, magari, a pagarvi per partecipare.

Dovrete essere preparati per una presentazione di circa 45 minuti. Un buon modo per strutturare una presentazione di 45 minuti è quello di parlare per 30 minuti e di lasciare spazio alle domande nei 15 minuti conclusivi. Mettete in conto alcuni minuti di networking alla fine del vostro intervento, per circolare nella sala e parlare con il pubblico. Se possibile, allestite un tavolo in fondo alla sala dove vendere direttamente il vostro libro.

conferenza

15.Video

Realizzate una serie di video da 5 minuti circa, in cui affrontate temi rilevanti per il vostro campo. Inserite sempre il titolo del libro e l’URL di riferimento alla fine del video e nei credits.

Pubblicate il video sulle comuni piattaforme di condivisione di video, come YouTube e Vimeo, e incorporatelo nel vostro sito web. Se il video marketing è un aspetto che vi interessa: 5 soluzioni per creare video animati online in modo facile ed economico.

Seguite il piano di promozione per almeno un anno, cercando di dedicare ad esso un po’ di tempo (un’ora? due?) ogni giorno. E se pensate di aver bisogno di una guida per impostare un piano strategico, contattateci e studieremo la soluzione più adatta a voi e al vostro libro. Ricordate che la perseveranza è la chiave per il successo.

Sono convinto che circa la metà di quello che separa gli imprenditori di successo da quelli che non hanno successo sia la pura perseveranza
(Steve Jobs)

 

Leave a Reply