ecommerce CANVAS: lo strumento per progettare il tuo ecommerce

​Nel corso delle consulenze fatte negli ultimi 10 anni mi è capitato di incontrare dei clienti che pensavano fosse sufficiente sviluppare un sito con un bel catalogo e un carrello per far decollare il proprio business on line.

Il mio approccio è sempre stato molto calibrato. Cercavo di metterli sempre in guardia sui rischi che avrebbero corso se si lanciavano su un ring con l'allenamento di un dilettante. L'obiettivo era quello di far percepire che, oltre a non raggiungere l'obiettivo, non aveva senso spendere soldi e fatiche senza un piano strategico di fondo.

Dopo drammatici tentativi, negli ultimi anni sono arrivato a sconsigliare vivamente a molti clienti di aprire un negozio online. Nella maggior parte dei casi il problema è che non c'è budget sufficiente per approcciare un mercato, perché, che dir si voglia, il web non è gratis e se non si analizzano fin da subito tutte le risorse di cui si ha bisogno è facile fallire.

Cosi è nato ecommerceCANVAS.

Sulla scia del business model canvas ho progettato ecommerceCANVAS, uno strumento dedicato a chi vuole approcciare un ecommerce. In questa prima release beta cerco di mettere in luce quelle che sono le caratteristiche su cui è fondamentale porre attenzione se si sta progettando l'apertura di uno shop on line.

​Lo strumento è diviso in 5 aree: Strategia, Attività, Promozione, Finanze, Pianificazione.

Strategia

In questa fase si definiscono alcune informazioni utili a capire la direzione da dare al proprio progetto di vendita on line, in primis la creazione valoriale attraverso la quale si cerca di capire quale valore stiamo creando per l'utente che compra dal nostro negozio on line.

Un asset altrettanto importante è quello relativo alla definizione del prodotto/servizio da vendere, o, se c'è un catalogo, una organizzazione ben precisa di come si vuole impostare la categorizzazione on line (questo impatta anche su tante altre questioni tecniche come ad esempio l'indicizzazione SEO). Approfondiremo in futuro, alcuni tool utili per poter tenere sotto controllo i competitor e i prezzi di vendita.

​Attività

Questa parte prevede l'organizzazione dell'operatività dell'ecommerce, dall'analisi del contratto da vedere con il proprio avvocato si in termini di documento che di modello operativo di business (da formalizzare poi nella parte di ricavi successiva), alla tecnologia da utilizzare in base alle dimensioni del business che si vuole mettere on line. 

Se il business che state realizzando è già presente fisicamente, il punto vendita può ​essere un asset strategico per portare i vostri clienti fisici all'on line, ma anche viceversa. Se non avete mai avuto un punto vendita fisico, l'idea di un temporary store potrebbe essere una bella opportunità anche per fare dei test di prodotto, promozione e raccogliere feedback preziosi sull'esperienza da offrire ai vostri clienti.

Un elemento fondamentale, che spesso quando si parla di ecommerce si sottovaluta è il team. Aprireste mai un negozio nel cuore della vostra città con voi da soli che organizzate tutte le attività? Aprire un negozio digitale significa traslare un business dal fisico al digitale e quindi ha esigenze analoghe in fatto di organizzazione delle risorse umane, così come di quelle fisiche se considerate di organizzarvi con un magazzino. 

Un'altra considerazione è sui trasporti, che possono incidere sia dal punto di vista logistico che di budget sui costi generali del progetto ecommerce. Anche questa è un'attività chiave da considerare nel vostro progetto.  

Il servizio clienti è uno strumento potentissimo per dialogare con i vostri clienti, per questo abbiamo dedicato uno slot apposito, perché sempre di più farà la differenza anche rispetto ai competitor potenziare questo aspetto.

Le metriche sono tutti quei numeri, dati, percentuali, indicatori, mappe che possiamo ricavare dall'analisi delle pagine web/applicazioni del nostro ecommerce. Sono la sacra bibbia di chi sviluppa il business in quanto guidano chi deve compiere azioni strategiche su quelle che sono le  abitudini dei consumatori. Le metriche ci permettono di leggere situazioni positive o di individuare criticità a cui ci stiamo esponendo per poter così migliorare.

ecommerce-canvas

ecommerceCANVAS è qui!

Se sei curioso di provare per il tuo progetto o per i tuoi clienti il ecommerceCANVAS, visita il sito del progetto e scaricalo gratuitamente.

Promozione

La parte di marketing è stata suddivisa in quattro quadranti che identificano le quattro fasi di approccio al cliente: acquisizione cliente, intrattenimento cliente, vendita, passaparola tra clienti. Spezzando in diverse fasi il flusso, riusciamo a concentrare le nostre azioni di marketing e a capire in quale dei momenti di vita del cliente abbiamo dei vantaggi o degli svantaggi competitivi. Anche qui, le metriche sono elementi fondamentali per poter fare l'analisi dei risultati e permetterci di migliorare.

Finanze

La parte finanziaria è composta da due blocchi molto semplici ma assolutamente importanti: costi dove indichiamo quella che è la lista dei costi, e ricavi dove indichiamo non solo la lista delle linee di ricavo, ma anche il modello che vogliamo applicare a tale aspetto. 

Pianificazione

Una delle chiavi per far funzionare un ecommerce è quella di pianificare in dettaglio tutte le azioni che si vogliono mettere in campo. Per questo, è stato dedicato uno spazio per analizzare a livello marco quali sono i momenti salienti da pianificare per budget, azioni di marketing, ricorrenze esterne che potrebbero influire sul nostro business on line, eventi di qualsiasi genere ed altro che riguardi la linea temporale annuale.

Visita il sito ufficiale www.ecommercecanvas.it

Leave a Reply