Ecommerce trend: 18 esperti condividono la loro esperienza

Ecommerce trend: 18 esperti condividono la loro esperienza

Il mondo dell’ecommerce diventa sempre più competitivo. Come hanno fatto i migliori a diventare leader? Come si progetta una strategia online efficace? Quali attività bisogna fare prima e quali dopo? SEMrush ha pubblicato uno studio per rispondere a queste domande ed analizzare i trend ecommerce più popolari.

 

Sviluppare uno store online richiede un’analisi costante delle continue evoluzioni del mercato. Il monitoraggio strategico è uno dei fattori chiave per avere successo, specialmente per chi vuole internazionalizzare il business.

Ogni mercato locale ha le sue peculiarità e chi vende online deve conoscerle per mettere in atto una strategia coerente e raggiungere il proprio pubblico. SEMrush ha da poco pubblicato uno studio sui principali ecommerce trend in diversi settori e Paesi, da cui emergono diversi aspetti interessanti.

 

Ecommerce trend: i punti chiave

  • Il traffico diretto è la principale fonte di traffico per gli ecommerce (42.1%)
  • Il traffico desktop è prevalente per tutti i settori analizzati
  • La maggior parte dei business ecommerce non investe in advertising online, spendendo solo da 0 a 1.000 $ al mese
  • L’ecommerce americano è in testa al mercato internazionale con il 42.9% di traffico organico, seguito da Regno Unito (6.7%), Germania (6.2%) e Francia (4.5%)
  • “Free shipping” è la keyword più popolare nei Paesi anglofoni (USA e UK). In Germania “vasta scelta” (big auswahl). In Italia “sito ufficiale”. In Spagna “miglio prezzo” (mejor precio).
  • 50% è lo sconto più popolare in UK, Italia, Francia e Germania, mentre in Spagna è il 70%

 

Dalla ricerca emerge chiaramente che le strategie e il comportamento dei consumatori cambiano in modo significativo da un Paese all’altro. Sapersi adattare ai mercati locali, dunque, è fondamentale per avere un posizionamento internazionale.

 

Ecommerce trend in Italia

SEMrush ha chiesto consigli specifici a esperti di ecommerce di ogni Paese. Per l’Italia è stato interpellato Daniele Rutigliano, CEO di Aproweb, web agency per gli ecommerce.

Milano e Roma, afferma Rutigliano, sono le due città che trainano l’ecommerce in Italia, e il comportamento dei consumatori varia notevolmente da nord a sud della penisola.

Un aspetto interessante che differenzia l’Italia dagli altri Paesi è l’uso ancora cospicuo del pagamento in contrassegno. Le persone hanno bisogno di toccare con mano l’oggetto acquistato prima di pagare. La fiducia nelle forme di pagamento digitali va ancora conquistata, cosa che si evince anche dall’utilizzo importante di carte prepagate come forma di pagamento per gli acquisti online.

Uno dei grandi problemi dell’ecommerce in Italia, continua Rutigliano, sono i tassi di conversione. Le persone navigano, visitano siti, si informano, ma non comprano. I consumatori italiani, a quanto pare, sono ancora molto affezionati ai negozi fisici.

Nello studio di SEMrush vengono analizzate le tendenze dei vari mercati locali, con l’obiettivo di aiutare i professionisti del settore ad affrontare le sfide della quotidianità in modo più efficace. La ricerca completa è scaricabile gratuitamente a questo link: SEMrush Annual E-commerce Study 2017

Leave a Reply