Lanieri: il primo ecommerce fashion ad accettare pagamenti in bitcoin

Il brand di abbigliamento maschile 100% Made in Italy ora accetta anche transazioni in criptomoneta. L’obiettivo è quello di ampliare la clientela, coinvolgendo consumatori internazionali e tecnologicamente maturi, che vedono il mercato del lusso come un’opportunità di investimento.

 

Lanieri.com è stato fondato nel 2012 da Simone Maggi e Riccardo Schiavotto ed è il primo ecommerce italiano di abiti su misura maschili. Il brand è 100% Made in Italy e utilizza solo le migliori lane sul mercato. Inoltre, si avvale solo di produttori di eccellenza come Reda, Loro Piana, Ermenegildo Zegna, Vitale Barberis Canonico e molti altri.

Lanieri ha un’impostazione marcatamente omnichannel, unica nel suo genere in Italia. Coniuga la possibilità di ordinare i capi online a quella di toccare i tessuti con mano effettuando l’ordine anche “offline” in atelier o temporary shop.

 

lanieri ecommerce

 

Pagare in bitcoin

È del 20 settembre l’annuncio dell’accettazione di pagamenti anche in bitcoin, cosa che rende Lanieri il primo brand fashiontech a supportare la criptocurrency.

I bitcoin hanno ad oggi un valore stimato di circa $3.800 e una capitalizzazione di circa $65 miliardi. Secondo alcuni ricercatori dell’Università di Cambridge , il numero stimato di utenti unici di bitcoin si aggira oggi tra i 5 e i 10 milioni, un valore che supera i 16 milioni secondo Blockchain.info e il numero delle transazioni in bitcoin è cresciuto in particolare nel 2017.

Dal mercato della moda, fino a quello dell’arte e dell’edilizia, chi ha acquistato bitcoin cerca oggi diversi canali di spesa e investimento. Lanieri, che vende online in oltre 50 Paesi, non si lascia sfuggire l’occasione di intercettare questa nicchia di clienti aperti all’adozione di nuove tecnologie e con alta capacità di spesa.

“È presto per dire se si tratti di una bolla o di una vera e propria moneta in grado di sfidare la valute tradizionali: noi crediamo che sia un’opportunità per i nostri clienti . Lanieri vuol dire fashiontech ed era naturale portare l’innovazione anche nei sistemi di pagamento accettati”, ha commentato Simone Maggi, CEO e cofounder di Lanieri. “Puntiamo a vestire la nuova generazione globale di imprenditori e manager “smart nerd” che sta guidando la rivoluzione tecnologica in corso in ogni settore.”

“L’innovazione del servizio di sartoria passa anche attraverso l’introduzione di metodi di pagamento che agevolino le transazioni dei nostri utenti, consentendo la massima rapidità e sicurezza. A maggio siamo stati tra i primi a supportare Apple Pay in Italia e ora, in seguito a numerose richieste da parte di un’ampia fetta di early adopters, abbiamo deciso di rendere possibile anche i pagamenti in bitcoin.”, ha concluso Maggi.

 

lanieri abito

Come acquistare in bitcoin

Acquistare in bitcoin su Lanieri.com e negli atelier è semplicissimo: non bisogna far altro che selezionare fra i diversi metodi di pagamento questa opzione. Il tasso di conversione dipende dalla quotazione decisa dal provider di pagamento al momento dell’acquisto. L’utente viene reindirizzato automaticamente al modulo di pagamento sicuro e riceve le indicazioni necessarie per accedere al suo portafoglio virtuale.

I fan della criptomoneta con la passione per il fashion hanno di che gioire. Ora possono convertire i propri bitcoin anche sulla piattaforma dedicata all’eleganza su misura Made in Italy.

 

Leave a Reply