Scambi sul mercato 2018: esperienze di ecommerce del territorio Veronese

Anche quest’anno si è svolto l’appuntamento annuale di Scambi sul mercato, che anche in questa edizione ha focalizzato l’attenzione sul tema ecommerce, e in particolare sull’ecommerce nel territorio di Verona, sottolineando un concetto che a noi di ecommerceMAG è molto caro (lo esprimiamo anche nel nostro ecommerce canvas) e portiamo avanti da tempo: la multidisciplinarità legata alle vendite on line, che coinvolge aspetti di marketing, legali, logistica e fisco.

scambi2018-9

 

Organizzato dall’associazione Scambi Sul Mercato in collaborazione con Confcommercio Verona e Mantova e con il Patrocinio dell’Università di Verona, Venerdì 23 Novembre, presso il Teatro Fonderia Aperta (via del Pontiere 40/A – Verona), si è svolto l’evento in un pomeriggio ricco di spunti d’ascolto coordinato e moderato dal Dott. Marco Anderle di Slowmedia.

Il tema trasversale a tutti gli interventi è il prendere distanza dai singoli concetti di piattaforme e vendita di prodotti, al fine di fare spazio a un concetto più ampio di esperienzialità e omnicanalità, argomenti che stanno maturando anche localmente nelle tematiche di ecommerce.

 

Le tematiche affrontate

L’evento è iniziato con il Dott. Francesco Malizia di Slowmedia, che ha presentato gli esiti della ricerca quantitativa e qualitativa svolta in collaborazione con Confcommercio su 6.000 aziende in cui si è fatta una fotografia della situazione dell’ecommerce a Verona, sintetizzabile in questi punti chiave:

  1. c’è curiosità e voglia di ecommerce (vari settori merceologici alla finestra);
  2. i marketplace non sono ancora visti come sbocchi “sicuri e sereni”, ma a volte imprescindibili;
  3. c’è consapevolezza che tutti gli ambiti gestionali concorrono nella buona uscita di un progetto ecommerce;
  4. a Verona gli ecommerce sono ancora progetti piccoli e forse un po’ in esplorazione.

 

relatori

 

Ha poi continuato il Dott. Niccolò Vallenari parlando dell’esperienza come ecommerce manager di Double Clutch, negozio di scarpe da basket di Verona, che sta avendo molto successo in termini di vendite e di brand positioning, quest’anno il fatturato on line si attesterà sui 600.000 € e supererà il fatturato prodotto dal vendita fisico.

Il Dott. Gianluca Bassano di Slowmedia, ci ha portato uno spaccato fondamentale in merito all’esigenza di raccontare storie per arrivare ad una cultura del brand fondamentale nei processi di vendita e di dialogo con l’utente che come giustamente non è una entità indefinita, ma è una persona con dei bi-sogni reali.  

Il Dott. Raffaele Bonizzato, presidente di DotLog azienda specializzata in logistica ha guidato il pubblico nei meandri del settore, cercando di mettere in luce le opportunità che un’azienda come DotLog (che gestisce tra le 30 e 40.000 spedizioni giornaliere) è in grado di fornire ai brand e alle aziende che si affacciano al mondo del commercio elettronico, mettendo la logistica in un momento strategico per il customer journey dell’ecommerce, dove lo standard viene oggi definito da player come Amazon e Alibabà, distribuendo al cliente finale come normale ricevere il pacco il prima possibile e nella modalità più comoda possibile.

Matteo Pasqualotto, founder di Veronality, ci ha raccontato l’evoluzione nelle vendite on line della giovane Startup che offre esperienze turistiche nella città di Verona, l’ecommerce di veronality oggi sfrutta per circa il 50% delle proprie entrate le OTA (Online Travel Agency) come strumento di marketing mentre per l’altro 50% canali diretti come il proprio sito o sviluppo del retail attraverso gli hotel. 

scambi2018-125

Uno degli argomenti tecnici poi trattati è stato il GDPR, il tema è stato sviscerato in due interventi con diverse finalità: l’Avv. Francesco Gozzo LL.M. dello studio Veronalegal ha indicato quelli che sono gli elementi fondamentali per Vendere online ed essere compliance al GDPR, partendo dal concetto di dato fino ad arrivare agli aspetti di responsabilità di essi dichiarati dalla normativa europea per il trattamento dei dati privacy GDPR. L’intervento invece del  Dr. Robert Budde Avvocato tedesco – partner CMS Colonia ha posto attenzione sul tema GDPR in merito a casi internazionali (Germania) specificatamente ponendo attenzione alle diffide per violazioni del GDPR e per l’uso di clausole nulle nelle condizioni generali di vendita.

Riccardo Orlandi ha raccontato l’interessante storia della sua Tannen Records etichetta che si è posizionata nella micro nicchia dei vinili e che dal 2010 ha fatto 168 uscite. Orlandi ha sperimentato la vendita on line saltando completamente la filiera del distributore e dei negozi, in un contesto di musica liquida (e dello streaming facile) ha intercettato il mercato dei collezionisti che divorano i prodotti e le ristampe di Tannen Records.

Anche se l’evento era dedicato agli ecommerce locali, parlando di scambi sul mercato on line non si può non citare Amazon, il grande player mondiale. In merito al colosso si sono espressi due relatori: il Prof. Avv. Riccardo Omodei Salè Associato di diritto privato – Università di Verona che ci ha parlato delle condizioni generali di vendita di Amazon e la Dott.ssa Veronica Pigarelli che si è concentrata sulle problematiche fiscali nel commercio estero con Amazon.

scambi2018-162

L’evento è stata l’ennesima occasione per parlare di come l’ecommerce stia contribuendo in maniera significativa all’economia del nostro paese, diventando una leva fondamentale per il futuro.

 

Leave a Reply