3+1 Soluzioni Ecommerce Efficaci Per il Tuo Business Online

3+1 soluzioni ecommerce realmente efficaci per il tuo business online

Avete deciso di fare il grande salto: aprite finalmente il vostro sito di ecommerce. Ma qual è la soluzione ecommerce migliore per avviare un business online? Quale la più conveniente? C’è da fidarsi delle piattaforme che promettono la creazione di un negozio online di successo in pochi click? Se vi state ponendo queste domande la guida che segue può chiarire alcuni dubbi.

 

Una volta comprese le potenzialità dell’ecommerce anche nel nostro Paese, in molti hanno deciso di intraprendere la strada del commercio online. Spinti dai vantaggi di questa non più nuova modalità di vendita – in primis l’abbattimento dei costi di gestione di un negozio fisico – ci si è trovati a dover prendere molte importanti decisioni determinanti per il successo dell’operazione. Tra queste la scelta della soluzione più adatta alle proprie esigenze.

Prima di esaminare le varie alternative disponibili, è necessario fare una premessa: non esiste una soluzione ecommerce migliore in assoluto. Non c’è una risposta universale, ma la scelta dipende dalle singole esigenze e dal budget a disposizione, e va valutata di caso in caso.

Fondamentalmente esistono tre soluzioni ecommerce tra cui scegliere:

  • Vendita attraverso online store già esistenti
  • Soluzioni hosted “pronte all’uso”
  • Soluzioni self-hosted

Più una soluzione trasversale: il Social Commerce

 

Vendita attraverso online store esistenti

La prima soluzione ecommerce è la vendita dei propri prodotti su alcuni grandi store online. Amazon, Ebay, Etsy e simili offrono la possibilità di inserire facilmente i propri prodotti all’interno del loro catalogo, senza bisogno di competenze tecniche specifiche né di grandi investimenti.
In questo modo si avrà anche l’accesso all’enorme database di clienti dello store scelto, e non è necessario pubblicizzare autonomamente i propri prodotti.

È la scelta perfetta se l’obiettivo è la sola vendita di prodotti; se invece si punta ad avviare un vero e proprio business online o si vuole sviluppare un marchio non è la soluzione adatta.

Pro:

  • Facilità d’uso
  • Non necessita di competenze IT
  • Poco costoso
  • Marketing prodotto incluso

Contro:

  • Nessuna personalizzazione
  • No identità di marca
  • No store online proprio

Probabilmente la scelta migliore per vendere su un online store esistente è Amazon perché:

  • i prodotti acquistano automaticamente credibilità;
  • è garanzia di autenticità e affidabilità;
  • dà accesso a un vasto bacino di potenziali clienti.

Per approfondire: Vendere su Amazon: caratteristiche, funzionamento e vantaggi

 

Soluzioni hosted

Per capire la differenza tra soluzioni hosted e self-hosted può essere utile un’analogia con l’affitto o l’acquisto di una casa. Quando si affitta una casa (hosted) si è inevitabilmente vincolati all’affittuario: si può vivere nella sua proprietà, ma probabilmente non si potranno apportare grandi modifiche strutturali o dipingere le pareti.

Inoltre, se l’affittuario dovesse decidere di vendere, si potrebbe essere costretti a cambiare casa. Ma l’affitto ha anche dei vantaggi: di fatto è un test per vedere se vale la pena di acquistare e, in caso contrario, si può cambiare casa con una spesa contenuta.

Oggi esistono molte soluzioni pronte all’uso differenti, come, ad esempio, Shopify o Bigcommerce, che danno la possibilità di vendere i propri prodotti online dietro il pagamento di un canone mensile o annuale.

In generale sono le soluzioni ecommerce più facili e veloci per cominciare, ideali per chi non ha le competenze tecniche per utilizzare CMS avanzati. La nota negativa è la mancanza di flessibilità: dal momento che la piattaforma è di proprietà del provider e gestita da esso, non vengono offerte molte opportunità di personalizzazione.

Pro:

  • Facilità d’uso
  • Rapidità di implementazione
  • Non richiede particolari competenze IT
  • Costi generalmente contenuti
  • Ideale per iniziare

Contro:

  • Mancanza di flessibilità
  • Personalizzazioni limitate

Tra le soluzioni hosted le piattaforme migliori sono:

  • Shopify perché:
    • è forse la piattaforma più diffusa e affidabile;
    • offre un buon livello di personalizzazione e molti template responsive gratuiti;
    • è facile e intuitiva da utilizzare;
    • ha costi contenuti.
  • BigCommerce perché:
    • è perfetta per ecommerce di piccole-medie dimensioni;
    • il pacchetto base è economico e ha molte funzionalità;
    • consente un buon livello di personalizzazione;
    • ha una dimensione internazionale.

 

Soluzioni self-hosted

Tornando alla nostra analogia, le soluzioni self-hosted sono l’equivalente di una casa di proprietà. Nella propria abitazione si ha un margine di libertà pressoché infinito: si può scegliere tutto, dalla location alle dimensioni, dai mobili al colore delle pareti, personalizzandola al massimo e rendendola conforme alla propria identità. Il limite più grande è che acquistare una casa è (molto) costoso, e che se ne ha la completa responsabilità: se si rompe qualcosa sta a noi aggiustarla.

Le soluzioni self-hosted sono infatti solo apparentemente gratuite. CMS open-source come WordPress con piattaforme come Magento, WooCommerce o Prestashop vengono erroneamente considerate le modalità più economiche per avviare un ecommerce. In realtà nascondono costi anche molto alti in termini di tempo speso nella configurazione e nella gestione del sito. E, nel caso non raro in cui non si avesse familiarità con codici e linguaggio HTML, anche in termini di denaro speso per assumere qualcuno che si occupi della parte tecnica.

Pro:

  • Flessibilità
  • Nessun limite di personalizzazione

Contro:

  • Complessità
  • Periodi di implementazione più dilatati
  • Necessità di competenze IT avanzate
  • Costi elevati

Tra le migliori soluzioni self-hosted segnaliamo:

  • Magento perché:
    • è tra i software più utilizzati al mondo;
    • è abbastanza intuitivo e può essere utilizzato anche da chi non ha grande esperienza in fatto di codici;
    • offre moltissime funzionalità avanzate ed è ottimizzato SEO.
  • WooCommerce perché:
    • è ideale per essere utilizzato con WordPress;
    • offre molti strumenti di marketing;
    • è un’ottima soluzione per attività di piccole-medie dimensioni.

 

Social Commerce

Con social commerce non si parla di una specifica piattaforma, ma si tratta di una soluzione ecommerce più trasversale, che può anche coesistere insieme a una delle soluzioni viste in precedenza. Il social commerce unisce il commercio online ai social network, con lo scopo di combinare l’esperienza di acquisto al potere di condivisione dei social.

Il grande vantaggio per le aziende è che non solo possono vendere i loro prodotti anche attraverso le piattaforme social più diffuse al mondo, ma hanno la possibilità di seguire il consumatore prima, durante e dopo l’acquisto, analizzando tendenze e monitorando opinioni e condivisioni tra amici e conoscenti. Non è un semplice reindirizzare l’utente dal social al proprio ecommerce. La questione è più complessa, per questo vi rimandiamo al nostro approfondimento sul Social Commerce.

Facebook, Twitter, Instagram e Pinterest hanno già integrato nelle loro piattaforme strumenti che permettono all’utente di acquistare direttamente dal social network, ed è evidente che le potenzialità di aumentare i volumi del commercio online sono notevoli.

 

Come abbiamo visto, le soluzioni ecommerce sono essenzialmente di tre tipologie, ma nessuna di queste è migliore delle altre in senso assoluto. Possiamo anzi dire che la soluzione ecommerce migliore è quella che meglio si adatta alle proprie esigenze, competenze tecniche e disponibilità economiche.

Per approfondire con informazioni più dettagliate, consigliamo la lettura della nostra guida alle migliori piattaforme ecommerce

Leave a Reply