Stato del social commerce

I social media vengono utilizzati moltissimo per influenzare le decisioni dei consumatori. Contrariamente alle aspettative, però, è ancora difficile che gli acquisti vengano completati direttamente su queste piattaforme.

 

Nel 2017, il 70.7% degli utenti internet in USA ha usato i social network, con una media di 1 ora e 15 minuti al giorno per ogni adulto. I social sono canali estremamente popolari, e i marketers non accennano a smettere di sfruttarli per raggiungere il pubblico.

Negli ultimi anni si è consolidata anche la pratica del social commerce, la vendita e l’acquisto di prodotti direttamente sui social media. Ma i consumatori non smaniano per fare compere sulle piattaforme social, che però continuano ad avere un ruolo chiave in diverse fasi della decisione di acquisto.

Un report 2017 di PwC afferma che, per chi acquista online, i social sono la principale fonte di ispirazione. A questo link la ricerca completa: “Total Retail Survey 2017

Il social commerce è in continua evoluzione. Le piattaforme più utilizzate propongono ogni giorno nuove funzionalità, mettendo a disposizione strumenti di advertising sempre più avanzati; l’influencer marketing è ancora molto popolare e il visual commerce (video in primis) condiziona sempre di più il comportamento di acquisto.

 

Per approfondire: “Social Commerce 2018: Its Influence in the Path of Purchase”, report di eMarketer che esamina le iniziative retail centriche dei principali social media, guardando come viene influenzato il comportamento dei consumatori in USA.

Leave a Reply