7 Strategie di Marketing creative per promuovere startup con budget ridotti

Ci sono infiniti modi per finanziare un’idea, ma niente incoraggia l’innovazione come promuovere una startup con budget ridotti. I fondi limitati alimentano la creatività e contribuiscono a farvi trovare nuovi modi per condividere la vostra visione. Non fermatevi ai vecchi banner e alle recensioni su Google. Provate queste 7 strategie di marketing per startup per mettere il vostro business sotto i riflettori.

 

Per far decollare una startup il marketing è un fattore cruciale. Se state cercando indicazioni utili per impostare un piano marketing per startup, qui potete trovare 11 punti per mettere in pratica una strategia di promozione efficace. In questo articolo, invece, daremo spazio alla creatività, scoprendo come un budget ristretto non sia necessariamente un limite.

Ecco 7 strategie di startup marketing low cost per dare al vostro business la scossa di cui ha bisogno. E per chi ha la possibilità di investire qualcosa in più nella promozione: 10 canali di marketing a pagamento da usare per promuovere una startup.

 

1.Condividere il “central why”

“Cosa fai nella vita?”

Questa è la prima domanda che ci viene posta in moltissime situazioni. Rispondere con un vago “Sono un imprenditore” o “Sono a capo di una piccola impresa” significa privarsi di una grande opportunità per generare passaparola e far parlare della vostra attività.

Sviluppate un racconto che distingua la vostra compagnia dalle altre. La vostra startup supporta una certa causa con le vendite? Ditelo. Avete concepito la vostra idea di business nel corso di un periodo particolarmente problematico della vostra vita? Parlarne potrebbe essere fonte di ispirazione.

Condividere la vostra ragion d’essere, quello che in gergo si chiama “central why”, e la storia della nascita della startup renderà il business più riconoscibile e facile da ricordare. E inoltre sarà molto più d’effetto per attirare l’attenzione durante party ed eventi.

 

2.Non vendere, coinvolgere

Da bravi imprenditori, il vostro istinto potrebbe spingervi a vendere a tutti quelli che incontrate. Non c’è niente di sbagliato nel promuovere il proprio brand ogni tanto, ma è importante dare la giusta rilevanza alla vostra startup e partecipare a discussioni che non ruotano attorno al vostro business.

Grazie ai social media è semplice coinvolgere il proprio pubblico di riferimento senza rischiare di sembrare dei venditori e basta. Alcuni potrebbero lasciare commenti incoraggianti alle foto del cibo postate dalle persone; chi vende abbigliamento sportivo potrebbe condividere l’articolo di una recente vittoria della squadra di basket locale. Costruite fiducia mostrando il vostro supporto alla comunità e ai follower online.

La prossima volta che qualcuno cercherà un prodotto all’interno della vostra nicchia di mercato, si ricorderà della vostra attitudine positiva e verrà da voi. Condividere i contenuti altrui non significa perdere l’attenzione del pubblico.

 

3.Ritagliarsi una nicchia e costruire credibilità

Il budget limitato non permette di esimersi dal ritagliarsi una nicchia. Costruite una cultura aziendale e offrite una prospettiva interna a chi sta fuori. Un blog può fornire agli addetti ai lavori la possibilità di vedere il vostro business da una nuova prospettiva. Un webinar o un podcast possono aiutare gli utenti ad acquisire esperienza in quel campo. Intervenire nel corso di un evento può mettervi nella posizione di insegnare e condividere idee innovative con un pubblico attento. La piccola conferenza per startup a cui partecipate ogni anno probabilmente cerca nuovi speaker, perché non provare?

Fare networking e condividere la vostra esperienza con gli altri può essere un modo per mostrare la vostra competenza ed essere credibili. Molte persone, dai giornalisti agli aspiranti imprenditori, possono aiutarvi ad alimentare il word-of-mouth sul vostro business.

Provate a mettere a disposizione la vostra esperienza ai nuovi arrivati su forum come Quora, dove moltissimi imprenditori in erba chiedono opinioni e consigli ai più navigati.

4.Aiutare le persone a scoprire i contenuti

Se la vostra startup è fatta per il ventunesimo secolo, avrà sicuramente una presenza online di qualche tipo. Potreste essere soddisfatti del vostro sito web, di qualche profilo social, un blog o anche una landing page di lancio. Ma il fatto che i vostri contenuti siano online non significa che siano facilmente accessibili alla vostra audience.

Utilizzate keyword specifiche per la vostra nicchia per ogni post che pubblicate in modo da migliorare il posizionamento su Google. Potete anche utilizzare queste keyword iper-targetizzate per potenziare l’acquisizione di pubblico sui social media. Con Socedo, per esempio, tool di automazione per i social, è possibile trovare gli utenti che utilizzano le vostre keyword su Twitter e relazionarsi con loro.

Aiutate le persone a trovare i vostri contenuti utilizzando alcune tecniche SEO, a cominciare dal sito. Date alle pagine titoli unici in modo da distinguerle dalla massa. Migliorate la velocità di caricamento delle pagine eliminando plugin superflui e strisce di codice troppo lunghe (questo è un compito per il vostro sviluppatore web), e fate sempre in modo di pubblicare contenuti originali, senza copiare da altri siti. Ci sono infiniti modi per migliorare il posizionamento SEO, ma facendo attenzione a questi piccoli dettagli potrete migliorare molto il ranking dei vostri contenuti da subito.

 

5.Utilizzare e-coupon irresistibili

Probabilmente avete subito anche voi il fascino dei coupon. Diverse ricerche mostrano che sono in pochi a resistere: 4 su 5 consumatori utilizzano regolarmente i coupon sia in negozio che online. Inoltre, circa la metà dei consumatori decide di acquistare da un’azienda piuttosto che da un’altra perché fornisce coupon.

Potete scegliere di percorrere la strada vecchia inviando coupon via posta, ma grazie ai coupon virtuali avete anche la possibilità di convincere più persone ad iscriversi alla vostra mailing list. Come si dice: due piccioni con una fava. Ed esistono anche metodi intelligenti per integrare i coupon nella strategia di email marketing.

Chi ha già investito nella vostra startup, apprezzerà il ringraziamento, mentre chi vi ha appena conosciuto sarà stimolato a seguirvi. E’ un sistema win-win.

 

6.Do ut des

Io faccio un favore a te, tu lo fai a me.

Se avete appena avviato un’attività, è probabile che abbiate trovato delle difficoltà a farvi conoscere dal pubblico. Un buon modo per costruire una nicchia e generare passaparola sono i giveaway e i campioni gratuiti.

Offrite ai membri stabili della vostra community alcuni benefit in cambio di recensioni o condivisioni sui social. Create dei contest: chi partecipa ha la possibilità di avere un oggetto nuovo o un’esperienza da raccontare, mentre voi guadagnerete in fiducia e visibilità. Un altro win-win. Non si tratta di svuotare il magazzino, ma di coinvolgere un pubblico selezionato che ha del margine di marketing da offrire.

7.Co-sponsorizzazioni di eventi

Ogni settore ha i suoi eventi specifici: la conferenza annuale per digital marketer, il gala degli interior designer, la convention dell’industria del vino. A meno che un evento non sia tenuto da una sola azienda, la maggior parte degli organizzatori è sempre alla ricerca di sponsor per raccogliere fondi.

E questa, per voi, è una fantastica opportunità di marketing. La prossima volta che pensate di partecipare a un evento di settore, guardate se cercano sponsor e chiedete se potete presenziare per far conoscere la vostra startup. Sponsorizzare un evento non solo contribuisce a crearvi un nome, ma vi permette di entrare direttamente in contatto con la vostra audience, raccogliendo contatti e generando lead.

Un budget limitato non deve impedirvi di promuovere la vostra startup. Usare abilmente i contatti, gli eventi speciali e il web può portare il vostro business a una svolta e aiutarvi a farlo crescere in salute.

Quale strategia di marketing creativa pensate di utilizzare per promuovere la vostra startup? Se avete delle incertezze, volete approfondire qualche aspetto o avete bisogno di una consulenza su misura, non esitate a contattarci.

Leave a Reply